Cosa e’ l’andropausa?

Venerdì 11 Maggio 2018   Autore: Prof. A. Natali

E' un termine massmediologico che vorrebbe indicare i cambiamenti psicofisici a cui l'uomo può andare incontro intorno ai 50 anni

Massmediologicamente  parlando si sente spesso parlare per l’uomo di Andropausa allorquando, intorno ai 50 anni, si può assistere ad alcuni cambiamenti fisici ( aumento di peso e minore resistenza alla fatica, disturbi dell’erezione), e mentali  (minore capacità di concentrazione e diminuzione della memoria) .

Il termine andropausa è una “contaddizione in termini”; infatti mentre il termine menopausa nella donna sta ad indicare la cessazione del mestruo, con la conseguente sterilità ed una situazione clinica ben precisa legata alla cessazione della produzione di estrogeni, nel maschio non esiste un fenomeno analogo, ma possiamo dire che dai 45 anni in poi può calare la produzione di testosterone, ormone importante non solo in campo sessuale e riproduttivo, ma anche per il corretto funzionamento del cervello, per l’integrità del sistema osteo-muscolare e cardio-circolatorio. Questa situazione clinica è conosciuta dagli autori anglosassoni con il termine LOH ( Late-Onset Hypogonadism), cioè ipogonadismo insorto in età avanzata. Per cui, se nel maschio i livelli del testosterone circolante calano sotto i livelli di guardia, questi vanno reintegrati con terapie specifiche per ripristinare quello che oggi, con termine moderno, si definisce Wellness, cioè lo stare in salute.

MEDIA:

preview

Andropausa


Contatta il Prof. Natali

Se desideri approfondire questo argomento direttamente col Prof. Alessandro Natali, utilizza il seguente Form specificando i tui dati per poter essere ricontattato

(*) Campi obbligatori

Clicca qui maggiori informazioni