News

Calo del desiderio: perchè succede nell'uomo

CALO DEL DESIDERIO ED ABBASSAMENTO DELLA LIBIDO NEL MASCHIO:SOLO UN PROBLEMA DI TESTA?

Prof. Alessandro Natali



Studi internazionali attestano che nel maschio il calo del desiderio e l'abbassamento della libido sono in crescente aumento e che vi possono essere alla base sia problemi di natura psicologica, ma anche fisica. Due fattori molto frequenti che possono entrare in gioco sono lo stress cronico e l'ansia prestazionale.


- Lo stress cronico

Lo stress cronico, inteso come situazione di disagio esistenziale legato alle preoccupazioni correlate al lavoro, ai problemi familiari ed economici, spesso si può ripercuotere nella sfera sessuale. Questo può far sì che vi sia un vero e proprio calo dell'interesse a fare sesso da parte del maschio, tutto concentrato a far fronte a questa "marea montante" che mette a rischio la sua stabilità di vita. Per cui relega il sesso in un secondo piano rispetto ad altre esigenze che lui reputa primarie.


- Ansia prestazionale

Una delle più grandi cause della mancanza di desiderio può essere rappresentato dall'ansia da prestazione. Nelle coppie già consolidate essa può dipendere da un'insufficiente funzionamento meccanico in termini di erezione, magari legato a fattori fisici quali diabete, ipertensione, dislipidemie. Questo innesca, da parte del maschio, un vero e proprio meccanismo difensivo che cerca di evitare il ripresentarsi della situazione spiacevole, inibendo appunto il desiderio sessuale. 

Ma la cosiddetta ansia da prestazione di può avere anche  frequentemente in coppie giovani o in nuove relazioni. In questo caso essa può essere collegata ad un problema di eiaculazione precoce, alla dimensione del membro (percepita come insufficiente dall'uomo), oppure ad una scarsa qualità delle prestazioni precedenti.


Rimedi possibili?

Prima di cercare un rimedio è necessario comprendere il motivo del problema, cioè fare una diagnosi( in medicina si deve sempre partire da questo), per poi risolverlo. Essendo svariate le cause del calo del desiderio sessuale nell'uomo, diverso sarà anche l'approccio per superarle. Il primo passo è dunque consultare uno specialista che in questo caso è l'andrologo ( il ginecologo dell'uomo), individuarne la/le cause, verificando la presenza o meno di eventuali patologie, le quali, talvolta si nascondono dietro ad un improvviso calo del desiderio. Dopo di che si passerà alla fase terapeutica con la risoluzione del problema.


INTERVISTA PROF.  ALESSANDRO NATALI 

Responsabile Servizio Andrologia Urologica

Clinica Urologica 1 - Università degli Studi di Firenze

Intervista al Prof. Natali a " Vita in coppia " periodico bimestrale a diffusione nazionale - numero di luglio/agosto 2016

Allegati

Links